Offre bandiere dell'Italia in cambio di un contributo: smascherato finto alpino

Un finto alpino è stato smascherato dai veri alpini di Manerbio mentre girava tra i negozi cercando di racimolare denaro

Sul capo il cappello da alpino, in mano alcune bandiere dell'Italia: si presentava così un truffatore meridionale in attività nei giorni scorsi a Manerbio, dove è stato smascherato, ma purtroppo non fermato né riconosciuto. La notizia è riportata sulle colonne di Manerbio Week. 

A bloccare la truffa - perché di ciò si tratta - sono stati i veri alpini di Manerbio. Alcuni rappresentanti del gruppo locale di ex alpini, tra cui il capogruppo Gabrio Scartapacchio, hanno notato un signore di origine meridionale che si aggirava tra i negozi indossando il tipico cappello con penna nera. In mano aveva alcune bandiere dell'Italia, che offriva ai negozianti o ai clienti in cambio di un'offerta. Il denaro, ovviamente, lo intascava per sé, non per le attività di volontariato degli  alpini. 

Avvicinato dai veri alpini, l'uomo ha manifestato disagio, cercando in ogni modo di allontanarsi. Dopo essere stato costretto a togliersi il cappello, è riuscito a dileguarsi facendo perdere le proprie tracce. Dell'episodio sono stati informati gli agenti della Locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Da pochi mesi in Indonesia, morto a 42 anni Davide Savelli

  • E' morto Menec: la sua storica trattoria meta di celebrità e calciatori

  • Dona 6,6 milioni di euro: il gesto d'amore per il nuovo polo oncologico

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

Torna su
BresciaToday è in caricamento