Si fingono corrieri, ma sono rapinatori: picchiata davanti agli occhi della nipotina

L'aggressione mercoledì mattina a Trenzano: la vittima una donna di 60 anni, presa a schiaffi sotto gli occhi della nipotina. I rapinatori si sono finti dei corrieri: in casa non hanno trovato nulla

Foto d'archivio

Aggredita e rapinata in pieno giorno, in casa, sotto gli occhi disperati della nipotina di soli 7 anni, a cui come i banditi avrebbero strappato di mano il cellulare: una mattinata da incubo per una donna di 60 anni di Trenzano, in casa mercoledì mattina in compagnia della nipotina. I rapinatori si sono finti corrieri, hanno finto di dover consegnare un pacco.

Sono circa le 10 quando suona il campanello. La donna vede alla porta un uomo a volto scoperto, con indosso un giubbino catarifrangente. D'istinto, si fida: ma non appena apre il cancello esterno viene aggredita e immobilizzata, e trascinata in casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qui entra in azione il suo complice, con il volto coperto con un fazzoletto, mentre anche il primo bandito si copre il volto in qualche modo. La trascinano con forza, la prendono a sberle e la intimano di consegnare loro tutto quello che ha.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Auto precipita per decine di metri, morto il medico Giorgio De Thierry

Torna su
BresciaToday è in caricamento