Si fingono corrieri, ma sono rapinatori: picchiata davanti agli occhi della nipotina

L'aggressione mercoledì mattina a Trenzano: la vittima una donna di 60 anni, presa a schiaffi sotto gli occhi della nipotina. I rapinatori si sono finti dei corrieri: in casa non hanno trovato nulla

Foto d'archivio

Aggredita e rapinata in pieno giorno, in casa, sotto gli occhi disperati della nipotina di soli 7 anni, a cui come i banditi avrebbero strappato di mano il cellulare: una mattinata da incubo per una donna di 60 anni di Trenzano, in casa mercoledì mattina in compagnia della nipotina. I rapinatori si sono finti corrieri, hanno finto di dover consegnare un pacco.

Sono circa le 10 quando suona il campanello. La donna vede alla porta un uomo a volto scoperto, con indosso un giubbino catarifrangente. D'istinto, si fida: ma non appena apre il cancello esterno viene aggredita e immobilizzata, e trascinata in casa.

Qui entra in azione il suo complice, con il volto coperto con un fazzoletto, mentre anche il primo bandito si copre il volto in qualche modo. La trascinano con forza, la prendono a sberle e la intimano di consegnare loro tutto quello che ha.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Terribile schianto sulla Statale: Paolo non ce l'ha fatta, è morto in ospedale

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento