Papà-orco drogava gli amici della figlia, poi faceva sesso con loro

Alcol e droga a minori, poi ne approfittava. E' successo in una famiglia bresciana: padre 48enne è stato condannato a 7 anni e 4 mesi di reclusione

Alcol e droga per “stordirli” e abusare di loro: e non una, ma ben cinque volte. Sono queste le accuse pesantissime (ma in parte decadute) nei confronti di un 48enne di Trenzano, a processo per abusi sessuali, maltrattementi e detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Il tribunale di Brescia ha dato la sua sentenza, giovedì pomeriggio: F.M. (queste le iniziali dell'imputato) è stato condannato a 7 anni e 4 mesi di reclusione.

Ma parecchi capi d'accusa sono stati stralciati: i suoi legali hanno già annunciato il ricorso in appello, con l'obiettivo di una completa assoluzione. In tutto erano circa una decina gli episodi contestati a F.M.: cinque di abusi sessuali e quattro di spaccio di droga, oltre ai maltrattamenti cui avrebbe sottoposto la figlia.

Per tre capi d'accusa su cinque, per quanto riguarda gli abusi, e poi anche per i maltrattamenti, il fatto non sussiterebbe, almeno secondo sentenza: sono invece stati confermati (e hanno un certo peso nell'equilibrio del procedimento giudiziario) gli altri capi d'accusa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di mamma Mara, uccisa a bastonate: aveva una bimba di 5 anni

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento