Tragedia sulla Presanella: morti due escursionisti bresciani

Nove le persone coinvolte mentre stavano scaldando in cordata la cresta nord ovest, ferito gravemente un quattordicenne

Fonte: web

A distanza di poche ore dalla morte di Marcello Rosa, l’escursionista di Castegnato, investito da una fatale pioggia di massi mentre saliva sul Gavia in compagnia di due amici, un’altra terribile tragedia della montagna colpisce pesantemente la nostra provincia. 

L’incidente si è verificato questa mattina, poco dopo le 9.30, sotto la Sella Freshfield in Presanella (la vetta più alta delle Alpi dell’Adamello), a 3.375 metri di quota. Erano nove le persone di una cordata che mirava a raggiungere la vetta: stando alle primissime ricostruzioni una di queste avrebbe perso l'appiglio cadendo e trascinando gli altri membri della cordata per circa 200 metri.  

Ben quattro gli elicotteri giunti sul posto in seguito all’allarme: il recupero dei feriti e, purtroppo, delle vittime è durato diverse ore ed ha impegnato decine di uomini. Due, al momento, le vittime, entrambe bresciane, provenienti (ma manca ancora la conferma ufficiale) dalla Valle Camonica. Secondo l'azienda sanitaria di Trento i feriti sono ricoverati negli ospedali di Trento, Bolzano e Brescia, presso il Civile.

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le migliori gelaterie di Brescia

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • "Guido io, il mio amico ha bevuto": ma è ubriaco, drogato e senza patente

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

  • In arrivo un'ondata di caldo record: quando è previsto il picco

Torna su
BresciaToday è in caricamento