Un cantiere al ponte del Primo Maggio: traffico in tilt, interviene la Polizia

Critiche durissime alla scelta dell’Anas di allestire un cantiere il 30 aprile, nei giorni del ponte del Primo Maggio: code chilometriche da Salò fino a Gargnano

Code sulla Gardesana in una foto d'archivio (da Facebook)

Incredibile ma vero: paura e delirio sulla Gardesana (la strada statale Ss45bis) nei giorni del ponte del Primo Maggio, e non solo per il traffico annunciato e congestionato. Soffia forte il vento della polemica a seguito del cantiere allestito da Anas per il taglio di alcune piante di fronte al condominio Bologna di Toscolano Maderno, in località Benella non lontano da Fasano.

Un intervento che a quanto pare - così ha riferito il sindaco Delia Castellini - non era stato nemmeno comunicato all’amministrazione comunale, programmato per lunedì mattina (il 30 aprile) che era comunque considerato un giorno da “bollino rosso”, non solo per le partenze e gli arrivi ma anche perché giorno feriale, e quindi lavorativo.

“Ma ci hanno detto che le scuole erano chiuse”: sarebbe questa la versione (ufficiosa) riportata dagli operai impiegati in loco da Anas fin dalle prime ore di lunedì. Il cantiere già prima delle 9 aveva provocato lunghe code in entrambi i sensi di marcia, da Salò a Gargnano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento