Fumo nero dai motori, paura sul battello: evacuati tutti i 114 passeggeri

Mattinata da paura per i 114 passeggeri del catamarano Virgilio, battello veloce in servizio per la flotta di Navigarda

Mattinata da paura per i 114 passeggeri del catamarano Virgilio, battello veloce in servizio per la flotta di Navigarda: sono stati fatti tutti evacuare al porto di Maderno, a causa di un principio d'incendio nella sala macchine, probabilmente causato da un corto circuito di una delle turbine che alimentano i due motori. E si sta già indagando sui motivi che avrebbero portato alle fiamme.

Nessun ferito, nessuna situazione fuori controllo: il fumo nero e denso ha cominciato a fuoriuscire, per fortuna, quando il battello aveva già attraccato. I passeggeri sono stati fatti rapidamente scendere, e poi trasferiti su altre navi in servizio. Il catamarano Virgilio era partito da Desenzano, aveva fatto tappa a Sirmione e dopo Maderno si sarebbe dovuto dirigere verso Riva del Garda.

Fumo dalle macchine, l'allarme del Capitano

“Allo scalo di Maderno l'equipaggio ha notato una lieve entità di fumo uscire dalla sala macchine – fa sapere Navigarda in una nota – Immediatamente il Capitano ha fatto sbarcare i 114 passeggeri, e sono subito intervenuti i Vigili del Fuoco, informati da Navigarda, per verificare la situazione ed eventuali rischi d'incendio. La situazione si è risolta in breve tempo e i passeggeri sono stati presto imbarcati su una nuova imbarcazione e su altre navi in servizio in quel momento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutto è bene quel che finisce bene: ma ora si dovrà capire l'origine del guasto. Un malfunzionamento che ricorda molto quello accaduto a un altro catamarano, il Parini, il 4 agosto scorso sulla tratta tra Peschiera e Sirmione: in quell'occasione il panico era stato ancora più grande, perché il trasbordo dei passeggeri era stato effettuato in mezzo al lago.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

  • Cadavere in montagna: risolto il 'mistero' dell'escursionista trovato morto

Torna su
BresciaToday è in caricamento