Arrestato 20enne: picchiava i genitori per farsi dare i soldi per la cocaina

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Travagliato, le aggressioni in famiglia continuavano ormai da quattro anni. L'altra sera, dopo il pestaggio del padre, la richiesta d'aiuto ai militari

Un ragazzo di 20 anni, residente a Torbole, è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti, resistenza ed estorsione nei confronti del padre.
Il giovane, tossicodipendente a causa dell’uso di cocaina, secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Travagliato, era ormai quattro anni che estorceva denaro ai suoi genitori per procurarsi la droga.
Poi, l’altra sera, il padre si è rifiutato di consegnargli i soldi. Subito è scattata l’aggressione a calci e pugni da parte del figlio. La sorella ha cercato di calmarlo, ma anche lei è stata malmenata dal giovane. Poi la chiamata di soccorso ai carabinieri, sui quali si è riversata la rabbia del tossicomane, ma alla fine sono riusciti a bloccarlo e a metterlo in manette.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Strangolata al parco: fermato ragazzo di 29 anni, è accusato di omicidio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento