Castrezzato: sequestrato cumulo di rifiuti speciali sul cantiere della Tav

E' stato sequestrato, per accertarne l'origine, un cumulo di rifiuti speciali non pericolosi, alto almeno sei metri e lungo circa trenta

Ancora un cantiere nel mirino degli investigatori nel bresciano. Questa volta è una porzione della nuova rete ferroviaria Tav nella tratta Treviglio-Brescia nel territorio di Castrezzato, i cui lavori sono cominciati all'inizio di marzo di quest'anno.

Dopo accertamenti dei carabinieri della compagnia di Chiari, supportati dal NOE di Brescia, è stato sequestrato un ingente cumulo di materiale (alto almeno 6 metri e lungo circa 30, e di un'altra porzione di circa 150 metri cubi) per compiere accertamenti sulla sua origine, per identificarne i produttori e i responsabili dello smaltimento illecito.

- La TAV ad ogni costo che in Lugana distrugge cascine e vitigni pregiati

Si tratterebbe di rifiuti speciali non pericolosi, soprattutto cemento, materiale ferroso e parti di asfalto. Gli investigatori hanno accertato la presenza di una decina di camion che scaricavano materiale in un'area di circa 70 mila metri quadri, di proprietà della società che sta eseguendo i lavori.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Viaggio di lavoro finisce in tragedia: imprenditore bresciano stroncato da un infarto

    • Cronaca

      Incendio in piena notte: auto divorata dalle fiamme, l'ipotesi del dolo

    • Eventi

      L’eccellenza dietro al bancone: ha solo 19 anni il miglior barista bresciano

    • Cronaca

      Notte di terrore: svegliata dai ladri in casa, viene afferrata per collo e braccia

    I più letti della settimana

    • Tragedia a Orzinuovi: ragazzo bresciano si toglie la vita

    • Una serata con gli amici, poi scompare: paura per una giovane madre

    • Torna a casa e trova il gatto in un lago di sangue: "L'hanno scuoiato vivo"

    • Brescia: bambina di 3 anni muore di meningite al Civile

    • Costringe una ragazza a sniffare cocaina, poi la violenta in cantina: condannato

    • Bresciana denuncia il rapper Moreno: “Mi ha palpata, pretendeva un rapporto sessuale”

    Torna su
    BresciaToday è in caricamento