Trovato in un canale il corpo sgozzato di un ragazzo: disposta l'autopsia

Il pm ha disposto l'esame autoptico sul cadavere di un 29enne: presentava una profonda ferita alla gola. L'ipotesi più probabile sembra essere il suicidio.

Foto d'archivio

Servirà l'autopsia per far luce su quanto avvenuto nel pomeriggio di giovedì a Calvisano, nella frazione di Viadana. Verso le 14.30, il cadavere di un ragazzo di 29 anni - un agricoltore residente in paese - è stato trovato sgozzato in un canale. Al suo fianco i carabinieri hanno rinvenuto anche un taglierino, molto probabilmente l'arma che l'ha ucciso.

Al momento l'ipotesi più attendibile sembra quella del gesto estremo. Il giovane, operaio in un'azienda di Isorella, si sarebbe allontanato volontariamente dopo pranzo (l'auto è stata trovata poco distante) e i familiari avrebbero lanciato l'allarme non vedendolo rincasare. Dopo un'ora di ricerche il terribile ritrovamento.

Pare che i militari non abbiano individuato altri segni di violenza sul corpo del 29enne, al di là della profonda ferita alla gola; niente che possa far pensare a un'aggressione o a una colluttazione con un'altra persona. Ma, per avere la certezza di quanto accaduto, sarà necessario aspettare l'esito dell'esame autoptico disposto dal pm.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento