Stefania uccisa a martellate in un garage: l'ombra della premeditazione

Un amico dell'omicida ha portato la vittima nella casa dell'ex amante del marito: solo in seguito ha scoperto cosa era successo

Stefania Crotti. Fonte: Facebook

Una vicenda sempre più inquietante, con l'ombra sempre più scura della premeditazione. Gli inquirenti sono al lavoro per cercare di capire come siano andate esattamente le cose, quel che emerge dalle testimonianze e da ciò che trapela lascia già presagire che i contorni della vicenda siano decisamente criminali. 

A prelevare Stefania Crotti all'uscita dal lavoro sarebbe stato un amico di Chiara Alessandri, la donna rea confessa dell'omicidio. Fatta salire con una scusa sull'auto, Stefania è stata portata dall'uomo presso l'abitazione della Alessandri, desiderosa, a detta dell'amico, di chiarirsi con la donna che le aveva "rubato" l'amore. A confermare l'estraneità dell'uomo con l'assassinio ci sarebbe la sua deposizione spontanea presso i carabinieri. Una volta appresa la scomparsa di Stefania infatti l'uomo si è recato dai carabinieri per rivelare il "piacere" che aveva compito per Chiara. 

L'omicidio sarebbe avvenuto nel garage della casa della Alessandri, probabilmente con un martello, lo stesso ritrovato nei pressi del cadavere carbonizzato nel vigneto di Erbusco. Proprio il luogo del tentativo di cremazione, e le analisi dei filmati dei caselli dell'autostrada, sarebbe un elemento centrale per l'ipotesi - da confermare - della premeditazione: secondo quanto emerso, pare che la Alessandri nei giorni precedenti al ritrovamento del cadavere abbia compiuto diversi viaggi dalla Bergamasca fino ad Erbusco, forse con l'obiettivo di individuare un luogo idoneo al suo scopo. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Chi priva della vita un essere umano, con l'eccezione di chi agisce per legittima difesa, deve pagare con la propria vita.

  • Un dato è oramai certo. Questi efferati delitti, non riconducibili alla galassia dei criminali, sono in continuo e costante aumento, sopratutto dal 1990 ad oggi. Nessuno se ne cura. Secondo il mio modesto parere, questo succede perchè 80% della società italiana è in completa PUTREFAZIONE. La gente ha perso completamente la propria coscienza. Vive perchè il cuore pompa, ma in realtà è morta dentro. Solo il nulla gli crea emozioni. Nella migliore delle ipotesi, crede di sopravvivere nel benessere, perchè si emoziona al luccichio di freddi oggetti. Se questa situazione perdurerà è perdurerà certamente, di pari passo anche questi delitti aumenteranno.

    • Ennesima prova purtroppo , di una società allo sbando totale , ove ormai odio , pazzia , invidia , arroganza e paura hanno preso il sopravvento. Adesso ci sono 5 ragazzi che purtroppo avranno la vita segnata per sempre. Una preghiera che chiedo, sono tutti vittime , non mettiamoli in mezzo mai

  • Ma non ha pensato ai suoi tre figli????

  • che possa marcire in galera ste pazza.vergogna!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Professore si suicida in palestra, il corpo trovato da due studenti

  • Cronaca

    Pirlo e amaro serviti a quattro ragazzini, nei guai il bar della movida

  • Cronaca

    Ragazze portate d'urgenza al pronto soccorso, intanto il medico abusava di loro

  • Cronaca

    Feroce violenza tra le mura di casa: riempie di botte la madre, arrestato ragazzo

I più letti della settimana

  • Professore si suicida in palestra, il corpo trovato da due studenti

  • Uccisa da un malore mentre sta pulendo casa: addio a Silvia

  • Maxi-sequestro da 130mila metri quadri: rifiuti tossici, falda contaminata

  • Auto sbanda in curva, poi la tragedia: chi era la vittima

  • La disperazione per la morte di Leonardo: "Eri un ragazzo speciale"

  • Milano, incidente in A8: morto Maykoll Calcinardi di Riva del Garda

Torna su
BresciaToday è in caricamento