Sparatoria e inseguimento: resa dei conti tra bande criminali

Si sparano addosso a Caravaggio, nel bergamasco, poi scappano oltre confine, in terra bresciana. Per i Carabinieri un regolamento di conti tra bande rivali, gruppi di africani e senegalesi originari della provincia di Brescia

Una sparatoria in piena regola, in territorio di Caravaggio, sulla bergamasca. E una rocambolesca fuga che si sarebbe poi conclusa nelle campagne bresciane, e su cui indagano i Carabinieri. E’ successo domenica notte: forse un regolamento di conti, e che avrebbe coinvolto due gruppi di criminali africani.

Si sarebbero dati appuntamento, con la chiara intenzione di spararsi addosso. I militari hanno poi trovato sul luogo dell’assalto diversi bossoli di pistola, un cappellino e un telefono cellulare. Indizi da cui ripartire, per risalire alle bande rivali.

Nessuna traccia di sangue. Per i Carabinieri si tratterebbe di due gruppi di senegalesi, tutti originari della provincia di Brescia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

Torna su
BresciaToday è in caricamento