Perde il lavoro: minaccia l'ex collega, poi gli distrugge l'auto

A Soresina un uomo perde il lavoro e se la prende con la famiglia di un ex collega, li crede responsabili del proprio licenziamento. Prima le minacce, poi la violenza

Storie amare, di crisi. A Soresina, un uomo che perde il lavoro: forse esasperato, se la prende con un suo ex collega, lo ritiene responsabile del suo licenziamento. Da qui le minacce, prima su Facebook e poi dal ‘vivo’.

Tanta la paura, e una giovane donna di origini marocchine ha iniziato a temere per sé e per i suoi figli. Ha così deciso di denunciare tutto ai Carabinieri. Nei guai un suo connazionale, che lavorava con il marito: lui che ha perso il lavoro, lui che ha cercato vendetta, in tutti i modi.

Negli ultimi giorni atti vandalici, veri e propri. Armato di mazza e coltello ha sfondato il parabrezza e i vetri dell’automobile della giovane coppia, poi ha bucato le gomme della macchina con una lama affilata.

Qualche giorno fa aveva aggredito anche il cognato della donna, aveva minacciato i suoi bambini. L’uomo è stato comunque denunciato, in attesa del processo.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Inferno di lamiere all'alba, una buonissima notizia: la ragazza sta meglio

  • Cronaca

    Scomparsa da una settimana, la telefonata è arrivata: "Mamma sto bene"

  • Cronaca

    Maxi evasione fiscale: arrestati due imprenditori, sequestri per 4 milioni di euro

  • Politica

    "Una persona per bene": il ricordo commosso per il sindaco Guido Bussi

I più letti della settimana

  • Terribile schianto, muore infermiera: la piangono il marito e i figli

  • Anna manca da casa da alcuni giorni: l'appello della madre

  • Suicidio shock: si getta sotto al treno al quinto mese di gravidanza

  • Marco, 16 anni, è scomparso da due giorni

  • Imprenditori assaliti all’autogrill: un colpo da un milione di euro

  • Inaugurato il sentiero da sogno, dalle rive del lago all'altipiano

Torna su
BresciaToday è in caricamento