Ragazzina spruzza spray urticante in classe, panico e sette intossicati

L'autrice del gesto è una 14enne di Villachiara: durante una lezione al Cfp di Soncino ha estratto la bomboletta e spruzzato la sostanza irritante in aula

Occhi gonfi, tosse, difficoltà respiratorie e tantissima paura. Si fermano fortunatamente a qui le conseguenze del gesto scellerato di una ragazzina bresciana che lunedì mattina ha seminato il panico al Cfp di Soncino (in provincia di Cremona) spruzzando spray al peperoncino in classe. 

Non si conoscono, ancora, i motivi che hanno spinto la 14enne di Villachiara, iscritta al primo anno del corso per Chef, ad estrarre una bomboletta di spray al peperoncino dal suo zaino e a spruzzarlo in classe, all'inizio della lezione. Forse una 'bravata' per saltare l'ora, che assume un peso e una gravità ben diversa dopo la tragedia della discoteca di Corinaldo, costata la vita a bei sei persone.

Limitati, per fortuna, i danni: dei 20 ragazzini presenti in classe solo in 7, tra cui tre ragazzini di Orzinuovi, sono rimasti intossicati dalla sostanza urticante e hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del 118 giunti sul posto insieme ai Carabinieri di Crema, a quali spetta indagare sull'accaduto.

Un episodio che non rimarrà impunito: il direttore del centro di formazione professionale, Alessio Gatta, ha  parlato di gesto intollerabile e ha fatto sapere che saranno presi i necessari provvedimenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento