Ragazzina di 11 anni scomparsa: ricerche disperate tra grotte e sentieri

Proseguono le ricerche della giovanissima Gazi Zannatul Iushra, la ragazzina autistica di 11 anni scomparsa giovedì mattina a Cariadeghe

Il campo base all'osteria Ruchì - Foto (C) BresciaToday.it

Per il giorno in cielo hanno volato anche gli elicotteri, dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri, mentre nella notte si sono alzati in volo anche un elicottero e un drone attrezzati con visore termico. Purtroppo nessuna buona notizia, almeno per ora, anche se si continua a sperare. Le ricerche sono già ripartite venerdì mattina, e proseguiranno per tutto il giorno (e forse ancora anche la notte).

Il sindaco Paolo Bonvicini ha coordinato le operazioni di reclutamento dei volontari: in poche ore, al campo base, se n'erano già iscritti quasi 200. Saranno schierati in diverse squadre “miste”, composte da operatori del soccorso e da civili, meglio se autoctoni per guidare così gli operatori nelle ricerche in luoghi impervi o sconosciuti. Si cerca anche nelle tante grotte della zona.

Una famiglia sotto shock, e tutto il paese che fa il tifo per loro. Il papà di Iushra si chiama Gazi Mdliton, a Brescia dal 1997 e originario del Bangladesh, così come la moglie Must Nurunnahar Khanam: da anni lavora come operaio all'Iveco di Via Volturno. Sono arrivati il prima possibile sull'Altopiano. Abitano a Brescia, in Via Calatafimi, oltre a Iushra hanno altri tre figli, il più piccolo ha soltanto un anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento