Iuschra, una disperata corsa contro il tempo

Quarto giorno di ricerche. Tutte le segnalazioni si sono rivelate inconsistenti

25 squadre sul campo, 40 unità cinofile, 40 speleologi esperti, Vigili del fuoco, Carabinieri, Soccorso Alpino, e centinaia di volontari: all'alba sono tornate a pieno regime le ricerche della dodicenne Iushra, scomparsa giovedì. 

Purtroppo non ci sono significative novità da segnalare, se non l'arrivo di un drone super tecnologico che affiancherà i due elicotteri (dotati di termocamere per rilevare fonti di calore) per la perlustrazione dall'alto, e il restringimento dell'area di ricerca. Dai 750 ettari iniziali si è passati ai "soli" 130 ettari nei quali sono concentrate le ricerche nelle ultime ore. Per di più, pare che alcuni cani abbiano fiutato delle tracce: la speranza è che si rivelino esatte. 

Nel frattempo, nella giornata di ieri, le segnalazioni di possibili avvistamenti della ragazzina si sono rivelate inconsistenti. Come già annunciato, la protezione Civile invita tutti i semplici cittadini a non recarsi sull'Altipiano di Serle per non ostacolare, seppur con lodevoli intenzioni, le operazioni di ricerca, in una zona per gran parte non coperta dal segnale per i telefoni cellulari. 

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le 5 migliori spiagge del lago di Garda

  • CAAF Cisl di Brescia: indirizzo, telefono, orari

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • Addio al celibato degenera nell’alcol: pene gigante contro i passanti

  • In arrivo un'ondata di caldo record: quando è previsto il picco

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

Torna su
BresciaToday è in caricamento