Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Piena dell'Adige, la violenza del fiume che entra nel Lago di Garda

 

Il maltempo della giornata di lunedì aveva fatto innalzare il livello dell'Adige, causando grande preoccupazione nelle autorità, al punto che nella notte tra lunedì e martedì è stato deciso di aprire lo scolmatore Adige-Garda a Nago Torbole, per far defluire le acque del fiume nel lago ed evitare alluvioni in pianura. 

"Di fronte al pericolo attuale di allagare Verona e creare problemi di sicurezza a persone e cose, il Garda si è accollato il sacrificio di "ospitare" per alcune ore le acque dell'Adige. Trattasi di una misura eccezionale (l'ultima volta è accaduto circa 18 anni fa) che confidiamo non comprometterà la qualità delle acque del lago", recita la nota della Comunità del Garda.

Questa soluzione infatti presenta alcuni rischi dal punto di vista ambientale (l'acqua dell'Adige è più fredda e più sporca): la galleria è stata poi chiusa nel pomeriggio di martedì, quando il livello del corso ha iniziato a scendere. In tutto sono stati scaricati nel lago 20 milioni di metri cubi d'acqua.

(Video Facebook - Visit Malcesine)

Potrebbe Interessarti

Torna su
BresciaToday è in caricamento