Adro: Oscar Lancini, sciopero della fame a oltranza

L'annuncio dal segretario nazionale della Lega Lombarda, Matteo Salvini: "Lo sciopero continua, ma sospendiamo le manifestazioni su richiesta dei familiari"

Il sindaco di Adro Oscar Lancini sta proseguendo a oltranza lo sciopero della fame per protesta contro gli arresti domiciliari.

Per questa ragione i suoi familiari hanno chiesto al segretario nazionale della Lega Lombarda Matteo Salvini di sospendere qualsiasi manifestazione di solidarietà, per avere qualche giorno di silenzio in attesa – auspicano – di buone notizie.

RIFIUTI TOSSICI, PECULATO E VILIPENDIO AL CAPO DELLO STATO: L'EPOPEA OSCAR LACINI

Richiesta immediatamente accolta da Salvini che via Facebook commenta con queste parole: “Il nostro Oscar Lancini continua con il suo sciopero della fame, e la sua famiglia chiede un po' di tranquillità. Per qualche giorno però, non di più. Un padano arrestato ingiustamente, è follia. Oscar, riprendi a mangiare: abbiamo bisogno di te sano, in forze, pronto con noi alla battaglia!”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

Torna su
BresciaToday è in caricamento