Il titolare chiude il negozio: dipendenti a casa, clienti truffate per migliaia di euro

A Sarezzo lo strano caso del centro estetico fantasma, ormai un vero e proprio giallo: martedì mattina la protesta delle clienti e delle ex clienti. Del titolare ancora nessuna traccia

Il centro estetico fantasma di Sarezzo è ormai diventato un vero e proprio giallo: martedì mattina decine di donne si sono radunate all'esterno della struttura improvvisamente chiusa, il negozio “La tua Bellezza” che ha pure lasciato a casa tutti dipendenti. A protestare infatti anche le donne licenziate meno di un paio di settimane fa.

Oltre alla protesta delle lavoratrici, la protesta delle clienti che si sentono truffate. Molte di loro avrebbero acquistato dei pacchetti “speciali”, e che comprendevano diversi trattamenti a prezzi scontati. Trattamenti che però non ci saranno mai: il negozio infatti ha improvvisamente chiuso i battenti.

Nessuno sa nulla, o almeno così pare: sulla vicenda indaga la Guardia di Finanza (presente anche martedì mattina). Del titolare del centro estetico si sarebbero già perse le tracce: pure il numero di telefono “incollato” sulla vetrina risulta staccato da giorni.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Elezioni

    Diretta Comunali ed Europee 2019. Aggiornamenti e affluenza

  • Cronaca

    Ciclabile verso la Valtellina: il sogno si avvera

  • Cronaca

    Baby gang in centro: 16enne colpito con un pugno al volto

  • Cronaca

    Cade in chiesa e batte la testa, gravissima una donna

I più letti della settimana

  • Professore si suicida in palestra, il corpo trovato da due studenti

  • Si affaccia alla finestra di casa e precipita per 12 metri: muore bimba di 9 anni

  • Stroncata dalla malattia, muore madre di famiglia: il dolore di figli e marito

  • Al volante ubriaco dopo un matrimonio, si schianta in auto con i tre figli piccoli

  • Grandine e nubifragi nel Bresciano: strade allagate, traffico nel caos

  • "Ucciso dai nipoti e messo in un sacco per far sparire il cadavere"

Torna su
BresciaToday è in caricamento