Le rivelazioni del sensitivo al padre di Sara: "E’ ancora viva, so dove si nasconde"

Le rivelazioni shock di un sensitivo di Sarnico: il padre di Sara Capoferri ha già raccontato tutto ai carabinieri. Della giovane madre di Palazzolo non si hanno notizie dal 21 febbraio scorso

Sara Capoferri è ancora viva e si nasconde a Verolanuova: sono queste le rivelazioni “shock” di un sensitivo di Sarnico, tra l'altro il paese di origine della giovane mamma scomparsa, che l'uomo avrebbe riferito al padre di Sara. Ogni strada può essere quella giusta: anche questa storia è stata subito verbalizzata ai carabinieri. Lo scrive Bresciaoggi.

Si continua a cercare, e indagare senza sosta. Ma di Sara Capoferri ancora nessuna traccia. Risulta scomparsa dalla sera del 21 febbraio scorso: l'ultima telefonata alla figlia - “Tesoro non preoccuparti, sono al Mac di Passirano” - e poi all'amico con cui si è incontrata, a Ospitaletto, ma che avrebbe lasciato da solo.

Sarebbe dovuta tornare a casa, e invece a casa non è mai arrivata. La sua auto è stata ritrovata il giorno dopo, abbandonata nelle campagne di Berlingo, in un terreno privato. A dare l'allarme il contadino proprietario del fondo, che ai carabinieri ha raccontato di aver letto la scritta “Guasta” sul cruscotto dell'auto.

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le migliori gelaterie di Brescia

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • "Guido io, il mio amico ha bevuto": ma è ubriaco, drogato e senza patente

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

  • In arrivo un'ondata di caldo record: quando è previsto il picco

Torna su
BresciaToday è in caricamento