Litiga con la fidanzata sul balcone, precipita di sotto: ragazzo in gravi condizioni

La ragazza non avrebbe fatto nulla per farlo cadere

Litiga con la fidanzata, probabilmente ubriaco, perde l'equilibrio e precipita per qualche metro: ricoverato in codice rosso alla Poliambulanza, non è in pericolo di vita. Ma dovrà essere operato, per far rientrare il rischio di lesioni interne. Si sarebbe poi procurato diverse fratture.

L'incidente martedì pomeriggio a San Polo, in Via Giorgione in una casa nella zona del centro commerciale Margherita d'Este. Il ragazzo, un 23enne, sta litigando con la morosa sul balcone della sua abitazione. A quanto pare, nonostante l'ora, era già abbastanza alticcio.

La ragazza non avrebbe fatto nulla per farlo cadere, avrebbe fatto lui tutto da solo: ha messo un piede dove non doveva metterlo, si è sbilanciato in avanti ed è caduto di sotto. Una gran brutta botta, e tanta paura: per fortuna, come detto, non è in pericolo di vita.

Il ragazzo è stato soccorso da un'ambulanza inviata sul posto dalla centrale operativa del 112, e poi accompagnato in ospedale in Poliambulanza, dove è tutt'ora ricoverato. Sotto shock la sua fidanzata, che ha assistito alla scena da pochi metri di distanza.


 

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

  • Alla scoperta del Sentiero delle Grotte, gioiello nascosto del Lago d'Iseo

I più letti della settimana

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

  • Malore al volante, scende dall'auto e muore: addio a Mauro Cirimbelli

  • Lui è in gravi condizioni, rischia di morire: marito e moglie sposi in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento