Boccone avvelenato lanciato in giardino, cane muore tra atroci sofferenze

L'animale è stato trovato agonizzante con la bava alla bocca

Cucciolo di cocker (foto d'archivio)

Non si ferma l'emergenza delle esche avvelenate nella nostra provincia. Dopo il caso di Quinzano, dove è stato necessario bonificare una zona di ben 6 chilometri quadrati, dopo una moria di gatti, volpi e di un pastore tedesco, l'allarme è scattato in un altro paese della Bassa: San Paolo.

Un episodio dai risvolti ancora più inquinanti. Qui, infatti, il boccone avvelenato non ha mietuto la sua vittima dopo essere stato abbandonato in una zona rurale, ma nel giardino di un'abitazione privata. Qualcuno ha lanciato la polpetta letale dalla strada, che, purtroppo, è stata ingoiata da un piccolo cocker, poi trovato agonizzante con la bava alla bocca. Per l'animale non c'è stato nulla da fare: è morto tra atroci sofferenze, nel dolore e nello sconcerto dei suoi padroni, che non riescono a spiegarsi l'atrocità di un simile gesto.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Esce dalla villa per andare in edicola, imprenditore travolto e ucciso da una moto

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

Torna su
BresciaToday è in caricamento