Salò: controlli a tappeto per evitare la "movida alcolica"

Il Sindaco annuncia controlli programmati in occasione degli Happy Blue Hours, gli appuntamenti serali promossi proprio dal Comune

Le intenzioni di Giampiero Cipani, primo cittadino di Salò, sono chiare: predisporre una serie di controlli rigorosi e serrati per tutta l’estate, onde evitare che la cittadina diventi “terra di conquista di chi pratica la movida alcolica”.

Cipani spiega che non vuole stoppare la vita notturna della località gardesana, ma solo regolamentarla e disciplinarla, evitando gli eccessi, gli atti vandalici e gli schiamazzi di chi ha alzato un po' troppo il gomito.

Come? mettendo in campo le forze dell’ordine. Come è già successo in occasione del primo degli Happy Blue Hours, il 18 giugno scorso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Carabinieri della Compagnia di Salò avevano messo in campo una task force di nove pattuglie, 21 militari e cani antidroga. Con loro anche i Nas, per controllare i locali e alcuni agenti della Polizia locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in poche ore morte tre sorelle

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 29 marzo 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Arresto cardiaco, muore nella sua auto: era in malattia e aveva la febbre

Torna su
BresciaToday è in caricamento