Tragedia nel lago di Garda: ragazzo annega davanti agli occhi del cugino

Ennesima tragedia nella acque del lago di Garda. Lunedì pomeriggio, un ragazzo di 20 anni - originario della Costa d'Avorio - è annegato a Salò a una ventina di metri dalla spiaggia chiamata “Donna del Lago”, nei pressi della passeggiata Antiche Rive.

In quei drammatici istanti era con lui il cugino di 23 anni, il primo a lanciare l’allarme. I soccorsi sono arrivati sul posto in pochi minuti, ma ogni tentativo di salvare la vita al giovane è risultato vano. Ancora non è chiaro la causa della tragedia, se un improvviso malore o una limitata capacità di nuotare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Cadavere ritrovato nel lago d'Iseo: forse è la giornalista Rosanna Sapori

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Nel Bresciano il primo Porsche Experience Center d'Italia (da 26 milioni)

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento