Bar bresciano devastato dalle fiamme, il rogo è di origine dolosa

Raid incendiario al bar 'Freetime' di Rudiano, nella notte tra giovedì e venerdì. Nei pressi del locale sono state ritrovate le taniche di benzina usate per appiccare l'incendio

Sull'origine dolosa i carabinieri non hanno nessun dubbio, restano da chiarire le motivazioni che hanno portato un gruppo di persone - ancora ignote - ad appiccare le fiamme che hanno devastato il bar ''Freetime'' di Rudiano, abitualmente frequentato dai giovani del posto. 

Il rogo è divampato intorno alle due di giovedì notte nel locale di piazza Martiri della Libertà: le fiamme hanno avvolto la tenda che proteggeva gli arredi esterni (tavoli e sedie), poi si sono propagate alla facciata dell'edificio. Il calore ha fatto esplodere le vetrine del bar e ha distrutto tutti i serramenti.

Il tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco ha permesso di limitare i danni all'interno della struttura, ma ci sono volute ore per spegnere il rogo che ha lesionato anche un ufficio che si trova nello stesso stabile. Le operazioni di bonifica hanno comunque imposto la chiusura del locale per alcuni giorni. Nei pressi dei tavoli e delle sedie bruciate sono state trovate diverse taniche contenente il liquido infiammabile usato per appiccare l'incendio.  

Un particolare che non ha lasciato dubbi ai Carabinieri di Rudiano, intervenuti sul posto: si è trattato di un raid incendiario messo a segno da più persone. Resta da capire il senso del gesto scellerato, che poteva mettere a repentaglio la vita delle famiglie che risiedono nei dintorni del bar. I proprietari del locale non avrebbero mai ricevuto minacce. 

Potrebbe interessarti

  • Come coltivare i pomodori nell’orto

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Commerciante e padre di famiglia, muore il giorno del suo compleanno

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Morte di Jennifer, la donna che l’ha investita accusata di omicidio stradale

  • Bimba di poco più di un mese si spegne in ospedale: "E' volata in cielo"

Torna su
BresciaToday è in caricamento