Lavora per giorni alla ricostruzione dell'edificio, la tempesta gli distrugge l'azienda

Tutto da rifare, purtroppo, per l'imprenditore di Rudiano che stava mettendo a posto la sua azienda: la tempesta di mercoledì ha distrutto l'edificio

Danni del maltempo nella Bassa - foto generica

La conta dei danni non si ferma: con il passare delle ore il bilancio del violentissimo nubifragio che si è abbattuto sulla Bassa si fa sempre più pesante. Al momento, ma è solo una stima, si ipotizzano centinaia e centinaia di migliaia di euro di danni, tra edifici pubblici e privati: tra i Comuni più colpiti sicuramente Rudiano, e poi Castelcovati, Chiari, Orzinuovi, Urago d'Oglio, oltre confine anche Castiglione e l'Alto Mantovano.

Tra i tanti episodi legati alla furia del maltempo, si segnala quello di un imprenditore edile, che ha lavorato senza sosta in questi giorni – anche a seguito dell'ultima tempesta – per far riottenere l'agibilità all'edificio sede della sua azienda, in Via Passo Resia a Rudiano. Niente da fare, purtroppo: tante ore di lavoro buttate dopo il probabile downburst – di cosa si tratta – che ha colpito la Bassa.

Il vento ha sradicato il tetto e abbattuto travi e pali di sostegno. Tutto distrutto, o quasi: dopo la tempesta non è rimasto più nulla. Anche il bilancio degli sfollati di Rudiano non è dei migliori: si parla di almeno 45 persone, tra cui una decina di bambini. Famiglie che hanno perso la casa, almeno per il momento, costrette a trasferirsi da amici e parenti, con il supporto del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento