Casa in fiamme, figlio e madre disabile salvati dai carabinieri-eroi

Tragedia sfiorata a Rovato, in un palazzo di proprietà comunale: incendio scatenato da un corto circuito al frigorifero, madre (disabile) e figlio salvati appena in tempo dai carabinieri

Foto d’archivio

Ancora una volta, tragedia sfiorata: incendio in un palazzo di proprietà comunale a Rovato, salvi per miracolo una donna disabile e suo figlio. Provvidenziale l'intervento di Vigili del Fuoco e Carabinieri: a scatenare l'inferno domestico, un corto circuito provocato da un malfunzionamento di un vecchio frigorifero.

L'allarme è stato lanciato ancora prima delle 8 di martedì mattina, probabilmente dai vicini. L'incendio è divampato improvvisamente in un appartamento di Via Bonomelli, all'interno di Palazzo Sonzogni (di proprietà comunale).

Eroico l'intervento dei carabinieri, che per primi sono entrati in casa e hanno liberato i due inquilini rimasti intrappolati. Le fiamme già bruciavano, eccome: i militari hanno varcato la soglia e letteralmente trascinato fuori madre e figlio rimasti dentro.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Esce dalla villa per andare in edicola, imprenditore travolto e ucciso da una moto

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

Torna su
BresciaToday è in caricamento