Maxi-investimento sulla sicurezza: 250.000 euro per varchi e telecamere

Il Comune di Roncadelle ha deliberato un maxi-stanziamento (da 250mila euro) per l'installazione di nuove telecamere in tutto il paese

Maxi-investimento sul tema della sicurezza per il Comune di Roncadelle guidato dal sindaco Damiano Spada: come scrive il Giornale di Brescia, la giunta ha da poco approvato una delibera d'indirizzo che prevede lo stanziamento di 250mila euro per la realizzazione di un nuovo sistema di videosorveglianza cittadino.

I primi 100mila euro sono già disponibili, gli altri arriveranno (magari partecipando a un bando regionale): nel dettaglio, l'operazione “legge e ordine” prevede l'installazione di cinque nuove telecamere attrezzate per la lettura delle targhe, e che saranno posizionate in altrettanti varchi tra i più importanti del paese (sono otto in tutto gli accessi a Roncadelle).

Certo non finisce qui: il passaggio successivo è l'installazione e il posizionamento di telecamere di ultima generazione in grado di catturare immagini ad alta definizione. Queste, anche se il numero preciso non è ancora stato comunicato, saranno posizionate invece nelle zone più frequentate e delicate della cittadina.

E quindi si pensa ai parchi, nelle zone commerciali, in alcune delle strade principali, magari a scuola o all'oratorio. Lotta dura a vandali e spacciatori: sono queste le “categorie” che negli ultimi mesi hanno creato più problemi. Presto per loro la vita sarà più difficile: saranno controllati giorno e notte dai nuovi occhi elettronici.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Io sono favorevole, non ho nulla da nascondere.

  • e poi parlano di privacy.... ancora un po' e ti mettono le telecamere anche al cesso... probabilmente qualcuno qui ci sta guadagnando parecchio...e non sono i cittadini! Chi di dovere indaghi e non aspetti le telecamere di striscia la notizia...

  • Solita situazione di causa/effetto per ingrassare il popolo!! È un peccato però che le telecamere quando devono funzionare non funzionano, come per le cabine degli autovelox, rivelatesi fuori norma. Ma forse (anzi) per qualche ente comunale anche questa è una buona proposta per intascare altri soldini dai fondi regionali.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Ha ucciso l'ex moglie per gelosia", ma del cadavere ancora nessuna traccia

  • Attualità

    Tentata strage di bambini: a Brescia abusi sessuali su una ragazzina

  • Cronaca

    Tanfo insopportabile: si teme il peggio, ma vive in casa con 4 gatti morti

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 22 al 24 marzo: i migliori eventi del weekend

I più letti della settimana

  • Tragedia in casa: ragazza non risponde ai familiari, i pompieri la trovano morta

  • Incidente a Calvagese della Riviera: morti Marco Cioccarelli e Alessandro Giuliani

  • Marco e Alessandro, tra sogni e ricordi: due giovani vite spezzate troppo presto

  • L'auto distrutta in un groviglio di lamiere: lesioni cerebrali per il ragazzo alla guida

  • Blocca una bambina in strada e le mostra il pene: condannato operaio bresciano

  • Ambra senza filtri sull'ex: "Renga? Complicato vivere vicini, ma sa farmi ridere"

Torna su
BresciaToday è in caricamento