Falsi turisti, ma ladri veri: presi dopo una raffica di furti in case, aziende e bar

In manette due albanesi, in Italia con una visto turistico: almeno 7 i colpi messi a segno nell’ultimo mese

I due ladri in azione

Nel loro 'covo', un rivenditore autorizzato di macchine usate di Roncadelle, gli agenti della Squadra Mobile di Brescia hanno trovato davvero di tutto: dalle auto rubate e poi utilizzate per mettere a segno i colpi, ai gioielli arraffati in due appartamenti, fino alle sigarette contenute in un distributore automatico che i due ladri hanno letteralmente sradicato dal muro di un benzinaio. Sette, per ora, i colpi a loro attribuiti, ma potrebbero esser molti di più: la polizia non è ancora riuscita a risalire ai proprietari di parte della refurtiva recuperata. 

A loro, gli agenti sono arrivati grazie ai video delle telecamere di sorveglianza degli esercizi pubblici ripuliti. In manette sono finiti due albanesi, classe '82 e '83, che facevano avanti e indietro dal loro paese d’origine sfruttando i visti turistici. Agivano quasi ogni notte, mettendo a segno ogni tipo di furto: da quello di auto - ben 9 quelle recuperate dalla polizia -  passando per i furti in abitazione (hanno ripulito un appartamento a San Zeno e uno di Castel Mella), ai bar.

Il colpo più ‘spettacolare’ al distributore Agip di Cazzago San Martino, lo scorso 14 maggio: usando un pickup (rubato in precedenza) come ariete, hanno letteralmente sradicato un distributore di sigarette dal muro, per poi caricarlo sul furgone e portarlo via.

Pedinati per settimane, sono stati arrestati in flagranza mentre stavano rubando 4 pneumatici da una Mercedes in sosta ad Azzano Mella. Del loro ‘business’ faceva infatti parte anche il furto di pezzi di auto di lusso, che poi venivano portati in Albania e venduti sul mercato nero. Entrambi con precedenti, sono stati processati per direttissima e condannati all'obbligo di dimora a Roncadelle. Non solo: non potranno uscire di casa dalle 10 di sera alle 7 di mattina.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

  • Alla scoperta del Sentiero delle Grotte, gioiello nascosto del Lago d'Iseo

I più letti della settimana

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

  • Lui è in gravi condizioni, rischia di morire: marito e moglie sposi in ospedale

  • Malore al volante, scende dall'auto e muore: addio a Mauro Cirimbelli

Torna su
BresciaToday è in caricamento