Pescatore trovato morto nell'Oglio: la vittima è il 76enne Romano Salvetti

Come tutte le mattine era a pescare sul fiume Oglio, forse tradito da un malore: così è morto il 76enne Guerriero Romano Salvetti

Foto d'archivio

Sono state due donne che passeggiavano sulla ciclopedonale, mercoledì mattina, ad accorgersi del cadavere che galleggiava in mezzo al fiume, appoggiato sulle rocce: è stato trascinato per circa 200 metri dalla corrente. Non è chiaro il motivo del decesso: nessun segno di violenza sul corpo, quindi nemmeno un incidente. L’ipotesi più accreditata (e credibile) è quella di un malore improvviso.

La tragedia non lontano da casa

E’ morto così il 76enne Guerriero Romano Salvetti, pensionato da qualche anno ma pescatore provetto da una vita intera: anche mercoledì mattina, poco più tardi dell’alba, si era trasferito con canne da pesca, retino e attrezzature lungo il fiume Oglio, in località Plemo, non lontano da casa, in territorio di Esine ma al confine con Piancogno.

Qui purtroppo ha esalato il suo ultimo respiro: i suoi attrezzi sono stati recuperati, come sempre, appoggiati alla staccionata della pista ciclopedonale. E il suo corpo senza vita avvistato e raccolto a 200 metri di distanza. A nulla sono valsi i disperati tentativi di rianimarlo: la centrale operativa ha inviato sul posto l’automedica e l’ambulanza di Pisogne.

L’intervento dei Vigili del Fuoco

Per recuperare il corpo si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco: l’acqua in quel tratto non è alta, insomma si tocca, ma la corrente può essere infida e pericolosa. I rilievi sono stati affidati ai carabinieri, che avrebbero confermato già in tarda mattinata la morte naturale. L’allarme è stato lanciato poco prima delle 8.

Salvetti, come tutte le mattine o quasi, si era messo gli stivaloni per andare a pescare in mezzo al fiume, con l’acqua ben oltre le ginocchia. In paese lo conoscevano in tanti: meno di un anno fa aveva perso la moglie. Lo piangono i figli Mariarosa e Gianluigi: giovedì sera (alle 19) è stata programmata una veglia funebre, alla Casa del commiato Panighetti di Via Chiosi, i funerali saranno invece celebrati venerdì pomeriggio, alle 15 nella parrocchiale di Piamborno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento