Scompare per un giorno intero: la ritrovano viva a più di 40 chilometri di distanza

Un sospiro di sollievo: è stata ritrovata sana e salva la donna di 50 anni di Rodengo Saiano di cui non si avevano più notizie certe da sabato mattina

Foto d'archivio

Una buona notizia, dopo una giornata infinita di ansia e apprensione: è stata ritrovata, sana e salva, la donna di 50 anni di Rodengo Saiano di cui non si avevano più notizie certe dalla mattinata di sabato. E' stata ritrovata in nottata a Bovegno, a parecchi chilometri di distanza e non lontano da dove qualche ora prima era stata individuata la sua auto, nella zona delle miniere sulla Strada Provinciale.

Le sue condizioni sono buone, anche se al momento non sono stati resi noti dettagli ulteriori. L'importante comunque è che stia bene, e che abbia potuto raggiungere i familiari. L'ipotesi è che possa essersi persa nel bosco, durante una passeggiata.

Le ricerche

Per lunghi attimi si era temuto il peggio. Soprattutto quando la sua auto, una Toyota, era stata ritrovata sabato sera sulla Provinciale di Bovegno, praticamente sul ciglio del fiume. Anche la possibilità di un gesto estremo era stata presa in considerazione dagli inquirenti.

In pochi minuti sul posto si è concentrato il fulcro delle ricerche, con decine di persone impegnate tra tecnici e personale volontario. C'erano i Vigili del Fuoco, i Carabinieri, la Protezione Civile. Anche i familiari sono arrivati a Bovegno, nella speranza di poterla ritrovare sana e salva. E così è andata, e meno male.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si accascia a terra in casa, giovane mamma uccisa da un improvviso malore

  • Tragico infortunio mentre lavora nel bosco, muore papà di tre bimbi piccoli

  • Esce di casa e scompare: ore d'ansia per un bimbo di 10 anni

  • Stroncata dalla malattia, muore madre di famiglia: lascia marito e figlie

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

Torna su
BresciaToday è in caricamento