Caffè, cappuccini e droga: chiuso il bar, arrestato per spaccio il titolare

Il Questore ha disposto la chiusura del bar 'Il Faro' di Rodengo Saiano, dopo che la finanza ha arrestato il titolare per spaccio

Foto d'archivio

Bar chiuso per ferie? No, per droga. Succede a Rodengo Saiano. Il locale - secondo quanto accertato dalle forze dell'ordine - era un abituale punto di ritrovo di spacciatori e il titolare non avrebbe fatto nulla per arginare lo scambio di droga. Anzi, sarebbe stato lo stesso proprietario a cedere stupefacenti ai clienti.

Nei guai è finito il proprietario del bar 'Il Faro': lo scorso 30 maggio, durante un servizio di controllo della Guardia di Finanza, è stato arrestato per cessione e illecita detenzione di sostanze stupefacenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre alle manette è scattata la sospensione dell'attività. Il provvedimento emesso dal Questore di Brescia è stato notificato martedì mattina: per i prossimi trenta giorni il bar resterà chiuso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane papà stroncato dal Coronavirus: Alessandro aveva solo 48 anni

  • Coronavirus: giovane direttrice di banca trovata morta in casa dal fratello

  • Economia bresciana in lutto: nello stesso giorno muoiono due imprenditori

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Coronavirus, nel Bresciano 274 contagi e 69 decessi nelle ultime 24 ore

  • "Hai combattuto da eroe": addio a Marco, morto a soli 43 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento