"Qui si fanno cose intollerabili, se i genitori vengono a saperlo sono guai"

Maltrattamenti all'asilo di Rodengo Saiano, negli atti spunta un'intercettazione shock

Un frame del video dei maltrattamenti © Bresciatoday.it

Rodengo Saiano. Negli atti dell'inchiesta che ha portato all'obbligo di firma quotidiano di tre maestre dell'asilo "La Spiaggia delle tartarughe", c'è anche un dialogo shock tra la responsabile della struttura e un'educatrice collega delle tre indagate (poi dimessasi dalla struttura). A riportalo è il Giornale di Brescia.

"Tutto questo non si può tollerare. Se i genitori vengo a saperlo è un casino", dichiara la donna rivolgendosi alla responsabile, mentre le telecamere nascoste riprendono l'intero dialogo. 

"Non puoi dire a una bambina che è una schifosa - continua ancora la maestra - oppure lasciare un bambino in un angolo e gridargli di stare lì, perché è chiaro che si fa la pipì addosso". La responsabile, di fronte alle osservazioni, controbatte che "quando ci sei tu le cose vanno meglio", invitandola quindi a essere più presente.

Sono in tutto tre le educatrici che hanno dato le dimissioni dall'asilo, prima dell'indagine e del successivo scandalo che ha fatto eco in tutta Italia. Sono state interrogate dagli agenti della Squadra mobile della Questura e le loro testimonianze saranno fondamentali in sede processuale. Per le due 29enne e la 25enne finite sotto accusa, il pm Marzia Aliatis aveva chiesto gli arresti domiciliari, ma il gip Paolo Mainardi ha preferito disporre l'obbligo di firma.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

  • In pensione da poco, notaio va in vacanza e si schianta: morto sul colpo

  • Ucciso dal cancro a soli 34 anni: il dolore della moglie e dei due figlioletti

Torna su
BresciaToday è in caricamento