Puzza di liquami ammorba l'aria: costretti a vivere con porte e finestre chiuse

Allarme puzza a Roccafranca: un odore insopportabile di liquami suini costringe i residenti a chiudere porte e finestre e a tapparsi il naso, nel tardo pomeriggio ma anche di notte

Porte e finestre sbarrate, nonostante il caldo, per resistere all'insopportabile puzza: succede a Roccafranca, dove i cittadini sono di nuovo in allarme per i fortissimi odori di liquami suini che quasi ogni giorno appestano l'aria del paese.

“Abbiamo chiamato l'Ats – hanno raccontato alcuni cittadini a Bresciaoggi – ma ci chiedono di firmare denunce che poi diventano carta straccia. Noi chiediamo verifiche serie per arginare un vergognoso spargimento sulla terra e nei corsi d'acqua. Nei fossi abbiamo visto passare liquami in quantità paurosa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento