Si abbuffano al ristorante di lusso, scappano e svaligiano una boutique

Notte di follia a Riva del Garda. Denunciati un 28enne campano, cameriere sul Garda, ed un 23enne di Gavardo

Foto di repertorio

Vicenda da film poliziesco quella conclusasi, a Riva del Garda, con la denuncia di due giovani, uno campano l'altro bresciano, per una serie di episodi criminali. Protagonisti un 28enne di Benevento, in servizio come cameriere a Riva, ed un 23enne pluripregiudicato  di Gavardo.

La sera del 26 giugno, i due avrebbero speso la bellezza di 180 euro in uno dei più prestigiosi ristoranti della cittadina gardesana, salvo poi scappare senza saldare il conto. Sono stati inseguiti dai dipendenti del ristorante, ma si sono dileguati senza lasciare traccia. Poco dopo messo a segno un furto in un boutique rubando quattro borse da donna, per un valore di 300 euro. 

I carabinieri di tutto l'Alto Garda si sono messi sulle tracce dei due fuggitivi, bloccati poco dopo ad Arco. Nell'Opel Corsa sulla quale viaggiavano sono stati trovati arnesi da scasso ed un coltello da cucina. I due sono stati denunciati a piede libero, ma non potranno più mettere piede a Riva: è stato infatti emesso un divieto di ritorno da Magistrato di Sorveglianza, che valuterà anche gli arresti domiciliari per il 23enne bresciano. 

Fonte: Trentotoday.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento