Pestato a sangue in strada, poi la rissa continua al centro commerciale

Botte da orbi (e per futili motivi) tra la stazione ferroviaria e il piazzale del Freccia Rossa: coinvolti quattro nigeriani, l'intervento della Polizia di Stato

Foto d'archivio

Doppia zuffa tra la stazione ferroviaria e il piazzale del centro commerciale Freccia Rossa: quattro giovani nigeriani se le sono date di santa ragione, e due di loro sono stati medicati in ospedale. Per sedare la rissa si è reso necessario un doppio intervento delle forze dell'ordine: nel primo caso infatti in tre erano riusciti a fuggire, lasciando sul posto (in stazione) un ferito di 33 anni che è stato poi accompagnato in ospedale, in codice verde alla clinica Sant'Anna.

L'ennesimo episodio di degrado che ha lasciato attoniti i numerosi pendolari in arrivo o in partenza proprio in quel momento, intorno alle 18 di domenica. Pare che i quattro abbiano cominciato a picchiarsi senza motivo: sulla dinamica dell'accaduto stanno però ancora indagando gli agenti della Polizia di Stato.

Dopo le botte in stazione, in tre sono riusciti a fuggire non appena si sono accorti dell'arrivo delle forze dell'ordine. Sono scappati lungo Via Togni, ma si sono incontrati di nuovo in Viale Italia: qui è andato in scena il secondo atto della zuffa interrotta solo pochi minuti prima.

Lunghi attimi di ulteriore violenza, prima del secondo intervento degli uomini della Questura, che stavolta sono riusciti a fermare e a identificare i tre nigeriani rimasti. Saranno probabilmente tutti denunciati. Un secondo ferito è stato poi medicato in ospedale.

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le 5 migliori spiagge del lago di Garda

  • CAAF Cisl di Brescia: indirizzo, telefono, orari

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • Addio al celibato degenera nell’alcol: pene gigante contro i passanti

  • In arrivo un'ondata di caldo record: quando è previsto il picco

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

Torna su
BresciaToday è in caricamento