Rinviati a giudizio i sinti che causarono atti vandalici a febbraio

Lo scorso febbraio si opposero al trasferimento del campo nomadi da via Orzinuovi a Via Borgosatollo incendiando roulotte e bagni chimici: otto sinti sono stati rinviati a giudizio

Si sono concluse le indagini preliminari a carico dei nomadi che, durante la sera del 14 febbraio – all'avvio del trasferimento dei sinti da via Orzinuovi alle casette di via Borgosatollo - si erano opposti a tale decisione attraverso una protesta sfociata in atti di vandalismo.

I Sinti, infatti, diedero fuoco a tre roulotte private, a quattro bagni chimici noleggiati per loro dal Comune e divelto i pali della segnaletica stradale, causando tra le altre cose il blocco per due ore della circolazione. Per questi episodi vennero denunciate e, a conclusione delle indagini preliminari da parte della Procura, imputate tutte le 8 persone per i reati di incendio doloso e danneggiamento in concorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in 20 giorni sono morti tre fratelli

  • Ingerisce una batteria e rimane soffocata: morta bimba di tre anni

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 5 aprile 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 4 aprile 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 3 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento