Rifiuti tossici a Rezzato: prelievi Arpa in via Industriale

Preleviati campioni dalle 10 cisterne e 8 fusti ritrovati casualmente lo scorso 18 agosto. Contengono, complessivamente, circa 7.000 litri di scarti liquidi altamente tossici

Sopralluogo giovedì mattina alla discarica abusiva di rifiuti tossici trovati il 18 agosto scorso a Rezzato, in un'ex fabbrica di marmo dismessa in via Industriale 24.

Tecnici dell'Arpa e del Noe, affiancati dai vigili del fuoco di Brescia, hanno prelevato dei campioni del materiale contenuto nelle 10 cisterne e nei 8 fusti contenenti, all'incirca, 7.000 litri di scarti liquidi altamente tossici (si pensa sia soda caustica o residui di galvanica).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sigilli delle Procura sono stati tolti alle 10 di mattina per permettere lo svolgimento delle operazioni. Lo stabile, circa 2.000 metri quadri, dal 2008 è di proprietà di una società immobiliare di Brescia. Il titolare, presente per assistere ai lavori, nega il suo coinvolgimento e si dice amareggiato per la situazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane papà stroncato dal Coronavirus: Alessandro aveva solo 48 anni

  • Coronavirus: giovane direttrice di banca trovata morta in casa dal fratello

  • Economia bresciana in lutto: nello stesso giorno muoiono due imprenditori

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Coronavirus, nel Bresciano 274 contagi e 69 decessi nelle ultime 24 ore

  • "Hai combattuto da eroe": addio a Marco, morto a soli 43 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento