Malasanità a Rezzato? Muore anziana, 4 medici denunciati

Acque agitate alla residenza per anziani Anni Azzurri di Rezzato: quattro medici denunciati per omicidio colposo e lesioni personali. A muoversi la famiglia di un'anziana 83enne cui sarebbe stata curata troppo tardi una peritonite

Acque agitate, alla residenza per anziani Anni Azzurri di Rezzato. Per via di quattro denunce nei confronti di altrettanti dipendenti della struttura, il direttore sanitario e tre medici di reparto, avanzate con l'accusa di falso, omicidio colposo e lesioni personali.

A muoversi la famiglia di Maria Filippini, ricoverata a Rezzato nel gennaio del 2013 e poi morta qualche mese più tardi, in aprile, all’età di 83 anni. In gravi condizioni, trasferita d’urgenza in ospedale: ma non c’è stato nulla da fare.

I familiari denunciano una presunta negligenza: la donna sarebbe stata operata d’urgenza di peritonite ma solo “dopo diversi giorni che lamentava dolori addominali”. Le condizioni sarebbero dunque peggiorate, tanto che “le venivano somministrate flebo solo dopo giorni che non si alimentava, solo quando ormai si trovava in uno stato di forte disidratazione, con irrimediabile compromissione degli organi vitali interni”.

E secondo i legali della famiglia non si tratterebbe di un caso isolato. Sarebbe un piccolo scandalo, spiegano, soprattutto in una clinica “dove si pagano anche 3.000 euro al mese di retta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Morto l'imprenditore Renato Martinelli: ucciso in tre mesi dalla malattia

  • Violenta scossa in azienda, folgorato operaio: portato con ustioni al Civile

Torna su
BresciaToday è in caricamento