Remedello: ripescato in un canale il cadavere di un 31enne

Haytom Abdelali, giovane operaio marocchino, era scomparso da venerdì sera, dopo essere uscito di casa in bicicletta per andare a lavoro

Da un canale che da Remedello scorre verso Gambara, è stato ripescato lunedì sera il cadavere di Haytom Abdelali, operaio marocchino di 31 anni residente a Visano.

Di lui non si avevano più notizie da venerdì sera, quando era uscito di casa in bicicletta per andare a lavoro. La bici era stata ritrovata proprio sul bordo di un fosso, ma sulle ruote e sul telaio nessun segno che potesse far pensare a una caduta o un urto causato da un pirata della strada.

Subito sono quindi iniziate le ricerche nei canali della zona e in tutta la campagna circostante. I carabinieri di Desenzano hanno controllato ospedali e case di connazionali, sempre con esito negativo.

Nella tarda serata di lunedì, infine, il ritrovamento del corpo ormai privo di vita. Non si conoscono ancora i motivi del decesso, ora al vaglio delle forze dell'ordine, che stanno inoltre cercando di ricostruire le ultime ore di vita del giovane. Molti suoi amici, assieme ai volontari, hanno partecipato alle ricerche poi terminate nel peggiore dei modi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

  • Investita mentre va in pizzeria con la famiglia, muore madre di tre figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento