Terrore nel centro commerciale: spari e fumogeni per l'assalto alla gioielleria

Banditi in fuga con un bottino da 50mila euro: il blitz intorno alle 19, a pistole spianate, alla gioielleria del centro commerciale Le Torbiere

Rapina a mano armata al centro commerciale Le Torbiere: si sono presentati in gioielleria poco prima dell'ora di chiusura, armati di pistole e fumogeni. Hanno sparato in aria, terrorizzando le commesse e i dipendenti, hanno svuotato alcuni estintori a terra per creare caos e confusione. Nel frattempo hanno depredato le teche e le vetrine del negozio, arraffando per oltre 50mila euro. Infine la fuga rocambolesca: a bordo di una Bmw X6 i cinque rapinatori hanno attraversato le province di Brescia e Bergamo, poi hanno abbandonato l'auto in un campo nel Cremonese. I ladri avevano studiato tutto nei minimi dettagli: a quanto pare stavano preparando il colpo da mesi. Un vero commando di rapinatori professionisti, armati di tutto punto.

Rapina a mano armata

Il blitz è andato in scena poco prima delle 19 all'interno del noto centro commerciale di Corte Franca. Incuranti di clienti e telecamere, i banditi con il volto coperto da un passamontagna hanno raggiunto rapidamente la gioielleria, gridando e minacciando clienti e commesse. Poi hanno sparato alcuni colpi in aria, e spruzzato gli estintori così da far credere alla sicurezza che fosse divampato un incendio.

Un diversivo che purtroppo ha funzionato: nel caos generale che si è creato i quattro banditi in azione (il quinto stava aspettando in auto, pronto alla fuga) sono riusciti a riempire zaini e sacchi di ori e gioielli, per un valore appunto di circa 50mila euro. Sembra però che l'intera refurtiva sia stata recuperata nel momento del loro arresto.

Fuga rocambolesca

Sono saliti di corsa in auto, e fuggiti dal parcheggio del centro commerciale verso la provincia di Bergamo. L'inseguimento a sirene spiegate ha coinvolto pattuglie dei carabinieri delle stazioni di Adro, Isero, Erbusco e Chiari, oltre che dei colleghi delle province confinanti. I banditi hanno lasciato l'auto in un campo e poi sono fuggiti, non si sa se a piedi o se a bordo di un altro veicolo. I carabinieri al momento mantengono il massimo riserbo sulle indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento