Lumezzane: ragazza fa fuggire a calci un rapinatore col taser

La piccola eroina è una ragazza di Lumezzane, aggredita da un rapinatore proprio mentre stava uscendo da una banca. L'uomo la colpisce con il taser, lei lo schiva e reagisce colpendo il malvivente con un paio di calci nel sedere

E’ stata aggredita da un rapinatore, lo ha disarmato e lo ha messo in fuga prendendolo a calci. La piccola eroina è una ragazza di Lumezzane, protagonista suo malgrado di un tentativo di rapina, in tarda mattinata e proprio mentre lei stava uscendo dalla banca della frazione di Piatucco.

L’uomo si è avvicinato e ha cercato di stordirla con il taser: il ‘colpo’ però riesce solo a metà, la ragazza un po’ lo schiva e un po’ lo attutisce, pronta a reagire d’istinto colpendo il malvivente con un paio di calci ben assestati.

Disarmato e spaventato, il rapinatore se l’è data a gambe. Poco più in là, con la macchina ancora accesa, il suo complice: i due scappano a mani vuote, e con qualche ‘ammaccatura’ sul didietro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

Torna su
BresciaToday è in caricamento