Pistola in pugno: "Stai tranquilla e non ti farò niente". Rapina da incubo alle Poste

Una giovane cassiera in balia di un rapinatore armato: per fortuna era una pistola giocattolo. Colpo da 400 euro: il ladro si è allontanato a bordo di una Lancia Y poi risultata rubata

Niente telecamere, solo la testimonianza della giovane cassiera vittima di una rapina a mano armata (anche se per fortuna la pistola era solo un giocattolo): poi l'auto utilizzata per la fuga, una Lancia Y abbandonata a pochi chilometri di distanza e risultata rubata, e l'arma finta che avrebbe perso mentre scappava.

Rapina da incubo giovedì mattina all'ufficio postale di Corticelle Pieve, piccola frazione di Dello, nella Bassa. Un uomo (accento italiano, circa 40 anni) ha varcato la soglie delle poste che erano circa le 10.30: nessuno si sarebbe accorto di lui.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli uffici infatti non c'era nessuno, se non la cassiera dietro al bancone. Occhiali scuri e una bandana per coprirsi il volto, una pistola (giocattolo) in mano. La giovane donna è rimasta impietrita, paralizzata dalla paura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Coronavirus, nuovo allarme: focolai nel Mantovano, 27 positivi a Brescia

Torna su
BresciaToday è in caricamento