Pugnale in mano e cliente in ostaggio: nuova rapina in farmacia

La farmacia «De Michelis» di via Dei Prati è finita nuovamente nel mirino di un delinquente, fuggito poi a bordo di uno scooter.

Quinta rapina negli ultimi cinque anni. Sembra non esserci pace per la farmacia «De Michelis» di via Dei Prati di Bovezzo, teatro nel tardo pomeriggio di ieri di una nuova rapina dai contorni decisamente drammatici: il malvivente entrato in azione era armato di lungo coltello, e per farsi consegnare il ricco incasso della giornata non ha esitato a prendere in ostaggio una sfortunata cliente.  

Erano all’incirca le 18:30 quando un uomo col volto completamente coperto dal casco integrale, ed armato di coltello (descritto come un vero e proprio pugnale), è entrato nella farmacia che in quel momento era piena di clienti. Dopo aver messo il braccio attorno all’ostaggio, una donna, l’uomo ha intimato i dipendenti dietro al bancone di consegnargli il contenuto dei registratori di cassa. Dopo aver ottenuto quanto chiesto ha lasciato l’ostaggio ed è uscito, per poi fuggire velocemente a bordo di uno scooter al quale era stata preventivamente tolta la targa. 

Stando al resoconto dei tanti testimoni, il rapinatore dovrebbe essere di nazionalità italiana. Impossibile fornire un identikit, a causa del casco e di un foulard che gli copriva buona parte del volto. La penultima rapina nella farmacia, la quarta, risaliva solo allo scorso febbraio. I proprietari chiedono a gran voce che qualcuno li aiuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

Torna su
BresciaToday è in caricamento