Rapinatore in fuga con l’ostaggio: la polizia spara e l’auto si ribalta

Rapina a mano armata (con ostaggio) martedì pomeriggio a Brescia: arrestato il 30enne Enzo De Martino, accusato di altri due colpi. Fuga rocambolesca in Tangenziale

Scene da far invidia a un film d'azione americano, purtroppo: rapina a mano armata con rapimento di ostaggio e fuga rocambolesca in tangenziale, infine la sparatoria della Polizia per far “saltare” le gomme del fuggitivo, costretto ad arrendersi. Il rapinatore in fuga è un 30enne originario di Agrigento ma che da tempo abita nell'hinterland cittadino, Enzo De Martino.

E' accusato non solo della violenta rapina (con ostaggio) alla sala slot Admiral di Via Vallecamonica, martedì pomeriggio intorno alle 17, ma pure di altri due colpi: martedì a mezzogiorno al supermercato MD di Via Leonardo e lunedì sera alla filiale BCC di Via Paine a Flero.

Indagini in corso: quello che è certo è quello che è successo nel tardo pomeriggio. De Martino è entrato nella sala slot a volto scoperto, armato di una pistola ad aria compressa: tenendo l'arma sempre in pugno, si è fatto consegnare l'incasso (forse qualche migliaia di euro, ma è da accertare) e puntandogli la pistola alla testa si è portato con sé anche il povero cassiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Terribile schianto sulla Statale: Paolo non ce l'ha fatta, è morto in ospedale

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento