Orrore nel palazzo abbandonato: ragazza rapinata e stuprata due volte

Orrore a Brescia in un magazzino abbandonato: una ragazza di 25 anni è stata rapinata e violentata due volte prima di riuscire a fuggire. Il suo aguzzino è già stato arrestato

Foto d'archivio

L'orrore serpeggia anche tra le strade e i palazzi di Brescia città: una ragazza di 25 anni è stata violentata almeno due volte in un magazzino abbandonato, prima di riuscire a liberarsi e scappare. Ha raccontato tutto alla Polizia Locale, che ha già arrestato il suo aguzzino: si tratta di un tunisino di 46 anni a quanto pare già noto alle forze dell'ordine, e attualmente senza fissa dimora.

Come scrive il Giornale di Brescia, l'episodio risalirebbe al 12 settembre scorso, all'interno dello stesso stabile già segnalato per degrado e pericolosità sociale e che infatti verrà sgomberato solo poche settimane più tardi, alla fine del mese. Nel triangolo della socialità all'incontrario, in Via Nicolini tra Via Milano e il quartiere Fiumicello.

La giovane si sarebbe rivolta a lui per acquistare della droga: la ragazza sarebbe infatti già vittima di una pesante condizioni di tossicodipendenza da eroina. Sarebbe stata lei dunque ad avventurarsi all'interno di quel palazzo, dove poi ha incontrato il 46enne: lui le avrebbe promesso lo “scambio”, e invece all'interno di quelle mura si scatenerà l'inferno.

La violenza nel palazzo

Davvero un incubo per la giovane bresciana, che appunto è stata prima rapinata e poi violentata. Per due volte. Il tunisino le avrebbe prima rubato il cellulare, costringendola a seguirlo all'interno dell'immobile abbandonato, lontano da sguardi indiscreti e dalla luce del sole. E nei profondi di quelle buie stanze si sarebbe infine consumata la violenza.

La dinamica dell'accaduto è al vaglio degli agenti del comando di Via Donegani, che intanto hanno già arrestato il presunto aggressore. Su di lui al momento vertono tutti (e gli unici) sospetti, il macabro protagonista del terribile racconto della giovane, ritrovata dai poliziotti in lacrime e con i vestiti strappati. L'aggressore è stato pedinato a lungo, poi identificato e infine arrestato.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • anche in questo caso non si capisce perché non si interviene con un ricovero coatto. Le ragazze in quelle condizioni diventano facile preda di individui che vivono anch'essi in condizioni di degrado e tutto quello che succede poi è la logica conseguenza....

  • Già noto, senza fissa dimora...ma che c.... ci fa ancora qui??? Sbattetelo a casa sua!

  • La fissa dimora gliela diamo in Alaska lo spediamo cosi com'è jeans e infradito.

  • In via Milano ci sono palazzi abbandonati pieni di tossici da sempre mesi e mesi di paura e siringhe poi qualche cittadino tira fuori il coraggio esposti telefonate alle forze dell’ordine e dopo mesi e mesi magari murano una porticina ma il problema si sposta nello stabile abbandonato a fianco. Che dire il piano di riqualifica di via milano deve partire dall’aspetto sociale e la presunta apertura di un dormitorio della san vincenzo non gioverà a migliorare il quartiere anzi... che schifo... che città indecente sta diventando Brescia.

    • sta diventando? è già diventata.....

  • Sarò monotono... ma l'unica soluzione resta sempre il rimpatrio totale. Per liberarci di questi individui che, quotidianamente, ci impongono i loro soprusi, l'unico è l'allontanamento dal nostro paese. Tutta questa gente è in Italia solo per delinquere e per calpestare la nostra dignità.

  • Ormai non passa giorno senza che vengano segnalati casi come questo in giro per l'Italia. Semplicemente scandaloso! Certamente il problema della tossicodipendenza è alla base di tutto. Ma chi continua a tollerare l'esistenza di questi covi di illegalità negli edifici abbandonati, di cui Brescia è piena, deve farsi un forte esame di coscienza. Così come chi continua a permettere che questi clandestini pluripregiudicati, già conosciuti, scorrazzino liberamente per le nostre città.

  • Ma io dico, con tutto quello che si legge e sente perché lo a seguito ???? prendi e vai altrove se devi prendere della roba......

    • Ma invece dico io , la famiglia di questa ragazza dove è ?? L'educazione contro la droga dove è? Cazzo , lo sappiamo tutti che certa roba fa male , cosa cazzo vanno a cercare ?? Un posto al cimitero ??

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Smog, il blocco auto continua: decine di controlli, attenzione alle multe

  • Cronaca

    Linea ferroviaria Brescia-Montichiari: si parte per davvero

  • Cronaca

    Un bresciano protagonista a "MasterChef Pizza"

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 22 al 24 febbraio: i migliori eventi del weekend

I più letti della settimana

  • Muore a 19 anni dopo una notte in discoteca: gravissima la sua amica

  • Figlia morta nel sonno a 18 anni, Tramonte non potrà partecipare ai funerali

  • Panico in paese: mezza nuda in mezzo alla strada se la prende coi soccorritori

  • Le regala una casa, la Porsche e tanti gioielli: botte e minacce dopo la fine della storia

  • Drammatico frontale contro un tir mentre rientra dal lavoro, 21enne muore sul colpo

  • Apre nuovo supermercato: in cambio arrivano una ciclabile e un parco di 8.000 mq

Torna su
BresciaToday è in caricamento