martedì, 22 luglio 28℃

Doppio stupro per ragazza bresciana di 18 anni

Il fatto sarebbe avvenuto a Torre dei Corsari in Sardegna. La ragazza era in vacanza con 2 amiche. A un pub hanno bevuto e fatto amicizia con tre romani, invitati poi nel loro appartamento. Qui sarebbero avvenute le violenze

Redazione 25 agosto 2011

Stuprata per due volte sotto l’effetto di alcol e marijuana. È l’orribile vicenda capitata a una ragazza 18enne della Bassa Bresciana, che ha denunciato un suo coetaneo romano, Massimiliano M., operaio edile che ora si trova a gli arresti domiciliari nella sua abitazione di Guidonia Monte Celio.

Lo stupro sarebbe avvenuto a Torre dei Corsari, sulla Costa Verde in Sardegna. La ragazza si trovava in vacanza con due amiche, ospitata nella casa di una di queste. A un pub, le ragazze hanno fatto amicizia con tre romani che, dopo un paio di birre, sono stati invitati nel loro appartamento, dove hanno continuato a bere e fumato marijuana. La ragazza a un certo punto della serata si è sentita male, e ha chiesto a uno dei ragazzi di accompagnarla in bagno. Qui, secondo quanto riferito alle autorità, è stata abusata per la prima volta. La violenza si è poi ripetuta una seconda volta in camera da letto.

Annuncio promozionale

La bresciana il giorno seguente ha denunciato l’accaduto a carabinieri di Villacidro (Medio Campidano). È stata ricoverata all’ospedale di San Gavino, dove sono state svolte delle analisi per accertare la violenza subita. Il ragazzo romano martedì scorso è comparso davanti al giudice per le indagini preliminari Roberta Malavasi, che ha confermato l'accusa di violenza sessuale. Il ragazzo si è avvalso della facoltà di non rispondere, ma ha negato di aver commesso alcun tipo di violenza.

stupro

Commenti