Infarto nel parcheggio dell'ospedale: morto ex preside e sindaco bresciano

Lutto a Cigole, e non solo, per l'improvvisa scomparsa di Raffaele Camisani: sindaco per 20 anni, era il dirigente scolastico della scuola paritaria Tovini-Kolbe di Montichiari

L'ospedale di Manerbio e, nel riquadro, Raffaele Camisani

Una vita in cattedra, prima da insegnate poi da preside. Non solo: per 20 anni ha guidato il paese in cui era nato e cresciuto. Si è spento, all'età di 75 anni, Raffaele Camisani. 

Una scomparsa improvvisa che ha gettato nello sconforto la comunità di Cigole, ma anche quelle di Manerbio, Pontevico (dove ha insegnato per anni) e di Montichiari: da tempo era dirigente scolastico della scuola Tovini-Kolbe.

La tragedia si è consumata giovedì sera, nel parcheggio dell'ospedale di Manerbio, dove Raffaele Camisani si era recato per far visita a una compaesana. È stato colto da un malore improvviso, probabilmente un infarto, mentre scendeva dalla sua auto. Nonostante i tempestivi soccorsi, per lui non c'è stato nulla da fare.

"Un uomo intraprendete, buono e  generoso", così lo descrive don Abramo Camisani, parroco di Cigole e cugino di Raffaele.  Amatissimo e stimato: tutti lo ricordano per il servizio reso alla comunità civile e religiosa. Sindaco per diversi mandati (dal 1970 al 1980 e poi dal 1985 al 1995),  oltre ad aver guidato il comune della Bassa ha fondato il consiglio pastorale. Uomo di profonda fede cristiana, si è dato molto da fare: a lui si devono numerose iniziative per raccogliere fondi e sostenere l'attività della parrocchia.

Lo piange anche il mondo della scuola: già insegnante e dirigente alla statale di Manerbio, poi alla paritaria di Pontevico, era preside della Tovini-Kolbe di Montichiari. Per lunghi anni è stato presidente di Comunità e Scuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lascia nel dolore la moglie Vittoria e i loro tre figli: Filippo, Paolo ed Anna. La salma si trova all’obitorio dell’ospedale di Manerbio. Centinaia di persone sono attese per l'ultimo saluto, che sarà celebrato domenica mattina (alle 10) nella Parrocchia di Cigole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

  • Cadavere in montagna: risolto il 'mistero' dell'escursionista trovato morto

  • Padre di famiglia cerca una prostituta ma si trova a letto con un trans, rissa nel residence

  • Un bimbo si sente male, al grest di paese un sospetto caso di coronavirus

Torna su
BresciaToday è in caricamento