Esche avvelenate: emergenza continua, decine di animali deceduti

L'allarme lanciato nei giorni scorsi è servito solo ad evitare i decessi di animali domestici, continua invece la morìa di animali selvatici, volpi e rapaci.

Immagine di repertorio

Una vera e propria task force, cartelli affissi in tutto il paese, allarmi lanciati sui social network e attraverso i canali istituzionali dell'ente: a Quinzano d'Oglio si sta facendo il possibile per porre fine all'emergenza legata alla presenza di esche avvelenate abbandonate in campagna. 

Nei giorni scorsi è stato lanciato il primo allarme, in seguito al sopralluogo del primo cittadino, Andrea Solegaroli, nella campagna a sud del paese. Le prime vittime delle esche avvelenate - pezzi di volatili inzuppati di veleno (significativa la fotografia pubblicata dal sindaco) - sono stati un pastore tedesco e tre volpi, importanti per il contenimento delle nutrie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nonostante gli avvertimenti, purtroppo i decessi non si sono fermati: nelle ultime ore sono morti alcuni rapaci e decine di gatti. Il sindaco sta facendo il possibile per porre fine all'emergenza: oltre ad avere chiesto l'intervento delle squadre cinofile della Forestale, ed avere informato il Prefetto e l'Ats di Brescia, partirà a breve una massiccia bonifica di tutto il territorio interessato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

  • Cadavere in montagna: risolto il 'mistero' dell'escursionista trovato morto

Torna su
BresciaToday è in caricamento