Profughi: solidarietà a Collio, tensione anti-accoglienza a Temù

Mentre Anpi e Cgil esprimono la loro solidarietà ai profughi ospitati a San Colombano di Collio, la Lega nella sua manifestazione a Temù grida allo "Stop a questa invasione"

Ospita i profughi, hotel assediato dai cittadini „Alcuni dei profughi ospitati all'albergo "il Cacciatore" - copyright © Bresciatoday“

Da almeno metà della settimana, i residenti di Collio e in particolare della frazione San Colombano stanno protestando contro l’accoglienza in un albergo della zona di 19 profughi. Gli stessi che ieri pomeriggio hanno ricevuto la visita solidale di una delegazione di rappresentanti di Anpi, Rifondazione Comunista, Centro Sociale 28 Maggio e Cgil, intenzionati a dimostrare che, a fronte di un’Italia che protesta, c’è un Italia pronta all’accoglienza.

Sempre ieri pomeriggio, ma a Temù, la Lega ha dato luogo alla manifestazione che aveva portato il deputato del Carroccio Davide Caparini a denunciare il primo cittadino di Temù Roberto Menici, “reo” di aver siglato un’ordinanza per vietare qualsiasi tipo di manifestazione sino a fine settembre.

Ma la manifestazione, autorizzata dalla Questura, si è tenuta comunque con la partecipazione di un centinaio di persone. I manifestanti hanno portato avanti il loro sit-in in modo pacifico, senza creare – come da disposizioni – disagi alla circolazione; si sono solo appostati a ridosso della Statale del Tonale.

I toni del dibattito sono grossomodo quelli che la Lega sta portando avanti ormai da tempo: Caparini critica la scellerata politica di accoglienza del Governo del Pd, facendo centro nei timori dei residenti della Valle Camonica, preoccupati dai costi per la comunità e da eventuali "infiltrazioni" nelle schiere di bisognosi e disperati di clandestini pericolosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

Torna su
BresciaToday è in caricamento