Accoglienza profughi: arrestato l’imprenditore Angelo Scaroni

Foto d’archivio

L’imprenditore di Montichiari Angelo Scaroni è finito agli arresti domiciliari con l’accusa di truffa ai danni dello Stato, nell'ambito della sua attività di accoglienza profughi.

Scaroni gestiva circa 40 strutture, in particolare nella Bassa: alberghi, ristoranti e appartamenti, tutti perquisenti dai carabinieri già nel giugno scorso, su mandato del pm Ambrogio Cassiani.

Nel mirino degli inquirenti ci sarebbero alcune modalità di gestione dell'emergenza migranti non troppo trasparenti. In particolare, ai bandi pubblici per la gestione dei richiedenti asilo (e per ricevere poi i 35 anni euro al giorno di cui solo 2 vanno ai profughi: gli altri 33 alla struttura) sarebbero state fatte partecipare anche strutture inesistenti.

Potrebbe interessarti

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

  • Abbandono di rifiuti: 200.000 euro di multe in un anno, arrivano le fototrappole

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Commerciante e padre di famiglia, muore il giorno del suo compleanno

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Bimba di poco più di un mese si spegne in ospedale: "E' volata in cielo"

  • Stroncato dalla malattia, papà di due bambine muore a soli 34 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento